La Pasqua, enogastronomicamente parlando, si sa, è il trionfo di ghiotte prelibatezze regionali. L’Abruzzo come anche il Molise non è da meno, fa spazio al fiadone salato al formaggio tipico prodotto da forno abruzzese, che trova la sua duplicità dolce e delicata nelle zone più interne dell’Abruzzo. Sono chiamati così perché sulla superficie del fiadone si fà un piccolo foro che permette al ripieno di fare “fiato” durante la cottura e far fuoriuscire il profumo del ripieno al formaggio.

Fiadoni salati al formaggio

Fiadoni-abruzzesi

Nel periodo pasquale vengono preparati fiadoni salati in abbondanza perchè accompagnano spesso le scampagnate di pasquetta insieme a tutte le altre torte rustiche comode da portarenegli zaini per le gite in montagna con gli amici. Il fiadone salato si presenta nei formati più piccoli a mo’ di ravioli o panzerotti, sono ripieni di uova e formaggio, contraddistinta da una superficie esterna soda e compatta, che al taglio mette in mostra una morbida e spugnosa pasta dorata.

fiadoni-salati

Ingredienti per il fiadone salato:

per la pasta5

1\2 kg di farina 00
2 uova intere
1 bicchiere scarso di vino
1 bicchiere scarso di olio evo
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale
1 pizzico di bicarbonato

ripieno

125 g di pecorino non troppo stagionato grattugiato o rigatino
125 g di parmigiano grattugiato
3 uova

Con queste dosi ne vengono circa 36.

Per la pasta dei faidoni salati

Al centro della fontana di farina mettere gli altri ingredienti e batterli leggermente con una forchetta. Quindi impastare bene il tutto e lasciare riposare per almeno 1\2 ora. Per il ripieno. Mescolare le uova con il formaggio.

impasto per fiadoni

Stendere l'impasto, tagliare con un tagliapasta rotondo dal diametro di 10 cm. Mettere al centro un cucchiaino di ripieno, bagnare i bordi con acqua o con uovo e chiudere a mezzaluna sigillando bene.

stendere-impasto-per-fiadoni

Con la punta delle forbici praticare sulla superficie dei fiadoni salati due taglietti a croce. Spennellare i fiadoni salati con il tuorlo d'uovo e infornare a 180° fino a doratura.

IMG_15381

I fiadoni salati sono buoni appena fatti, ma anche il giorno dopo sono fantastici. Potete conservarli per più giorni, dentro rimangono sempre morbidi morbidi, forse la sfoglia esterna si indurisce un po’; io vi consiglio di riscaldare i fiadoni salati dopo 2 o 3 giorni…se dovessero durare per tutto questo tempo. Si possono anche congelare!

IMG_14951