Le Castagne frutto, sano, nutriente e preziosissimo alimento autunnale, da ottime proprietà nutritive. L’albero delle castagne è una pianta secolare. Generalmente si considera frutto la castagna prodotta dall'albero del castagno, mentre viene definita come un seme la castagna prodotta dall'ippocastano.

Le Castagne frutto tipico autunnale ricco di sali minerali

autunno-castagneLe castagne sono un alimento ricchissimo di nutrienti, rappresenta la base alimentare della gente di montagna. La pianta si era guadagnata l’appellativo di albero del pane, proprio per sottolinearne l’importanza. Solitamente consumate arrostite o bollite, le castagne sono, in realtà, molto versatili e si possono usare come ingrediente per tanti piatti, dall'antipasto al dolce. Dalle castagne si ricava anche un’ottima farina, utilizzata prevalentemente per ottenere pasta e dolci.

castagne-autunnocastagne-alimento-autunnale

Le castagne per fare il pieno di energia

Le castagne sono ricche di sali minerali; soprattutto vitamine del gruppo B e B9 (acido folico), vitamina A, sodio, calcio, magnesio, fosforo, potassio, manganese, rame e zinco, sono fonte di ferro e di acido folico; quest’ultima particolarità le rende adatte al consumo da parte delle donne in gravidanza. Sono, inoltre, ricche di acido aspartico, arginina, alanina, glicina, prolina, tronina e serina. Le castagne, grazie alla ricchezza di minerali, sono un alimento utile in caso di astenia, nella convalescenza dopo un’influenza, nei bambini e negli anziani. Sono un alimento molto calorico e quindi rappresenta una buona fonte di energia; questa caratteristica le rende indicate alla dieta degli sportivi e di tutte le persone che abbiano bisogno di aumentare l’apporto energetico. Le castagne arrostite sono più caloriche di quelle bollite.

Le Castagne frutto tipico autunnale ricco di sali minerali

Le castagne per il benessere dell’intestino

fibre-castagneSono un frutto molto digeribile. Inoltre, grazie all'abbondanza di fibra alimentare, sono utili per preservare o ripristinare la regolarità intestinale. Le castagne non contengono glutine e hanno un valore nutritivo simile a quello dei cereali; possono, quindi, coprire interamente la parte glucidica del pasto e sono molto indicate in caso di celiachia. Attenzione, però, a mangiarle ben cotte; altrimenti, a causa dell’elevato contenuto di amido, possono risultare poco digeribili.

Le castagne si prestano a numerose preparazioni. possono essere macinate e ricavare una farina con la quale si possono creare torte e impasti e assaporarle in tutti i modi possibili, come ad esempio con una zuppa velocissima.

RICETTA

ZUPPA VELLUTATA ALLE CASTAGNE

ricetta-vellutata-di-castagneUna zuppa veloce dal sapore unico e perfetta per il periodo autunnale ed invernale. Con castagne, sedano, scalogno, carota, patate e rapa.

Preparazione:

Tritate finemente lo scalogno e la carota.

Tagliate il sedano, la rapa e la patata a cubetti.

Fate dorare in un cucchiaino di olio lo scalogno e la carota e aggiungere i dadini di sedano e di patate; lasciate cuocere per alcuni minuti e poi coprite con il brodo vegetale e il latte.

sedano e carota tritate

Lasciate cuocere per circa 15 minuti; quando le patate il sedano e la rapa saranno cotti, togliete dal forno e aggiungete le castagne.

Schiacciate tutti gli ingredienti con una forchetta; se risulta essere troppo liquida, lasciate cuocere fino a quando non raggiunge la consistenza da voi desiderata.

Servite con una foglia di alloro e un rametto di rosmarino.