star_border

Bagnoli del Trigno perla del Molise

Bagnoli del Trigno sorge su di un massiccio roccioso, "La preta" che domina l'ampia valle del fiume Trigno, sia in direzione Vasto che verso Isernia, si nota ergersi fascinoso tra la ricca vegetazione, cogliendo, con l’occhio attento, il campanile di San Silvestro posto su di un picco di roccia, l’omonima chiesa, incastonata tra di essa ed il castello che si erge maestoso sulla sua cima. Il paesaggio che si presenta è talmente pittoresco che molti lo definiscono "il paese delle fate", mentre il Mommsen, anticamente, lo appellò come "la perla del Molise". Il fantastico paese è collocato a 660 m s.l.m. nella parte più bassa e a 783 m s.l.m. in…
star_border

La città di Isernia, Molise

La provincia di Isernia è una delle due province della regione Molise. Confina a Nord con l'Abruzzo, a Sud con la Campania, a Ovest con il Lazio. Conta 52 comuni, di cui solo due, Isernia e Venafro, superano i 10.000 abitanti. Isernia in latino (Aesernia) è una città italiana terza del Molise per popolazione dopo Campobasso e Termoli, e capoluogo dell'omonima provincia. Il territorio è prevalentemente montuoso e accoglie un ingente patrimonio boschivo e naturalistico.

L’antica tradizione delle “Campane di Agnone”

La caratteristica cittadina di Agnone, in provincia di Isernia, nell’Alto Molise, è nota nel mondo come la località delle campane di Agnone. Merito soprattutto della Pontificia fonderia “Marinelli”, che - sopravvissuta alle dinastie dei laboriosi campanari di Agnone - dall’anno mille si tramanda di padre in figlio la tradizione della fusione delle campane.
keyboard_arrow_up