Seleziona una pagina

Casoli, è un comune italiano di 5.777 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo, antico villaggio fortificato nella valle del fiume Aventino e raccolto con le sue abitazioni attaccate al castello su di un colle affacciato sulla dorsale della Majella più aspra. Arroccato sul bastione verde, pare un’astronave a fil di nubi.

Casoli, Chieti, Abruzzo regione verde d’Europa

veduta-panoramica-della-maiella

abruzzo-casoli

casoli-panorama

casoli- inverno

casoli-neve

La bellezza dell’intero paese è riscontrabile sotto diversi aspetti culturali e naturalistiche, archeologiche e antropologiche, grazie al vasto territorio comunale che comprende ben 39 contrade, il borgo antico si sviluppa a spirale attorno al Palazzo Ducale, impropriamente definito castello, che superbo e austero sorge sulle sommità del colle originario del XV secolo, fu realizzato su committenza della famiglia Orsini su un preesistente sito medievale, di cui si conserva la torre normanna di avvistamento.

castello-ducale-di-Casoli

Adiacente sorge la chiesa di Santa Maria Maggiore, coeva ma attualmente in stile neoclassico mentre numerose altre chiese costellano la città.

chiesa-s-maria-maggiore

interno-chiesa-santa-maria-maggiore

La chiesa di Santa Reparata, a lei dedicata, dove si trova un bell’altare cinquecentesco e un tabernacolo a trittico su tavola di grande valore, si svolgono funzioni religiose e da lì parte la processione famosa delle“Conocchie”, antica tradizione in cui i giovani sfilano in costumi tipici con in testa grandi conche piene di prodotti della terra.

Chiesa-Santa-Reparata-Casoli

interno-chiesa-s-reparata

Portale-chiesa-Santa-Reparata-Casoli

La chiesa tratturale di San Francesco a Taverna Nuova, antico luogo di ristoro al tempo della transumanza; la chiese rurali di S. Maria Ausiliatrice a Pianibbie e la chiesa della Madonna del Carmine in località Collemarco. Fra la architetture civili, si segnala la cosidetta “Torretta” medievale ubicata sull’ incantevole lago Sant’Angelo o lago di Casoli, attrezzato con aree di sosta da dove si aprono spettacolari scorci del massiccio della Majella.
Il lago pur essendo di origine artificiale, oggi costituisce un habitat interessante per la flora e la fauna. Contornato da boschi di leccio tra straordinari scorci sulla Majella, ottimo esempio di fusione pittoresca fra natura e architettura, e palazzi nobiliari, i più antichi del XVIII sec.: palazzo Tilli con portale in pietra a motivi floreali, palazzo Ricci, palazzo Travaglini e palazzo De Vincentis con stanze finemente affrescate.

torretta-di-casoli

Lago-Sant'Angelo

palazzo-storico

palazzo-storico-casoli

302-09

interno-palazzo-storico

302-10

palazzo-tilli-interno

209-02 209-03

Dal punto di vista naturalistico, di rilevanza nazionale è L’Oasi di Serranella dal 1987 riserva WWF di circa 300 ettari, a cui si aggiungono 200 di fascia di protezione esterna, un ambiente tipicamente palustre ricco di vita con numerose specie di uccelli e di ricchezze vegetali. La sua posizione prossima alla costa adriatica e alla confluenza fra i fiumi Sangro ed fiumi Sangro e Aventino,

casoli-ch-lago lago-casoli

panoramica-lago-di-casoli

casoli-lago

lago-di-serenella-casoli

fiume-sangrofiume-aventino

è habitat naturale per l’anatra mediterranea, la tartaruga palustre e la testuggine terreste.

anatra

anatra-mediterranea

tartaruga-palustre

tartaruga-di-terra

Il fenomeno geologico dei calanchi caratterizza i pendii di Casoli: riscontrabili sempre sulle pareti sud delle colline, connotano il paesaggio in modo quasi surreale cambiando sfumature col variare della luce solare, la stessa luce che illumina i secolari uliveti casolani che nel sito archeologico di Cluviae si fanno manto protettivo di un’ antichità in attesa di riscoperta.

torre-di-casoli

calanchi-abruzzouliveti-casoli

https://www.risorse.immobiliarecaserio.com/category/paesi/

Pin It on Pinterest