Seleziona una pagina

Il rame è stato il primo metallo usato dall’uomo. I primi uomini che lavoravano il rame avevano scoperto che poteva essere facilmente modellato in lastre e che le lastre a loro volta potevano essere piegate e sagomate modellate in forme complesse.

evoluzione-rameDopo la scoperta del bronzo, fu introdotto un ampio range di prodotti ottenuti per fusione e solidificazione. Ma il rame e le sue leghe principali come bronzo e ottone sono sempre state molto di più che un semplice abbellimento decorativo.Sebbene il ferro divenne il metallo più importante della civiltà occidentale dall’antica Roma in poi, erano il rame e le sue leghe che venivano impiegate dove era richiesta una combinazione di forza e durata. La resistenza alla corrosione assicurava che rame, bronzo e ottone fossero sia funzionali che decorativi sia nel Medioevo che nei secoli successivi, anche durante la Rivoluzione industriale e i giorni nostri. Questo metallo conosciuto sin dalla più remota antichità, dotato di elevata conducibilità elettrica, inferiore solo a quella dell’argento: per questa sua caratteristica è il materiale più impiegato nell’industria elettrica ed elettronica. Resiste molto bene agli agenti atmosferici senza necessità di trattamenti protettivi, in virtù di una patina costituita da sali basici di varia natura, che si forma spontaneamente sulla sua superficie e le conferisce una colorazione verde-azzurra.
In edilizia il rame viene utilizzato per realizzare:

  • laminati di vari spessori, utilizzati per opere da lattoniere (canali di gronda, pluviali, converse, rivestimenti di tetti e facciate).

lamina-rame

  • tubi per impianti termici, idrosanitari e per gas, grazie alle ottime possibilità di trafilatura;

tubi-rame

  • fili per la fabbricazione di conduttori elettrici e di dispositivi elettromeccanici per i relativi impianti. In base al tipo di lega e di trattamenti termici a cui è stato sottoposto, il rame può essere:
    -ricotto impiegato per rivestimenti di cupole;
    -semiduro, per coperture a doppia aggraffatura, gronde e lattoneria;
    -duro, per grondaie sospese ed elementi prefabbricati per facciate.

cavi elettrici-rame

L’ARREDAMENTO E DESIGN

I più classici oggetti in rame sono vecchie pentole e tegami della tradizione. Che spesso finiscono appesi in cucina a decorare il muro di una casa rustica.

pentole antiche-rameaddobbi-rameCi sono poi le teiere di tutte le dimensioni e i catini, da esporre su mensole e caminetti. Meglio ancora, si può usare il vecchio pentolone come portavasi. Tuttavia, non sono questi gli unici modi per dar valore al prezioso rame.

pentolame-rame

È un irresistibile revival, quello del rame, che si adatta bene alle case classiche e country, con oggetti di recupero, ma anche agli stili essenziali e lineari grazie alla sua duttilità che lo rende adatto a qualsiasi forma. Il rame e le sue leghe come l’ottone sono molto apprezzati nell’arredamento di ultima generazione: mensole ultrasottili, candelabri fra l’antico e il contemporaneo, sedie, strutture portanti di divani e poltrone, lampadari ultramoderni, un esempio di questi:

La lampada che nasce dall’unione di più tubi in rame, semplicemente uniti attraverso una fascia centrale, necessaria oltre che per la stabilità dell’oggetto, anche per l’alloggiamento della parte elettrica e del corpo illuminante. La forma trae ispirazione dagli innumerevoli filamenti dell’anemone di mare.

lampada-rameApparecchio d’illuminazione in rame e LED, Ibrido tra un decoro a parete ed una lampada. L’oggetto sfrutta la malleabilità del rame nelle sue ramificazioni, che possono essere adattate nell’inclinazione.

lampada led-rameSebbene lo conosciamo da sempre, il rame non smette mai di sorprenderci ed inspirare architetti e designer, perfino in giardino il “metallo rosso” si integra bene tra piante e fiori grazie alle sue caratteristiche: bellezza, resistenza agli agenti atmosferici, durata, lavorabilità e antibattericità.

portafiori-rame-lavandaSostegno per piante e fiori in fili di rame modellabili, per giocare a scolpire il proprio giardino.

sostegno-fiori-rameAltamente resistente alla corrosione, il rame è uno dei materiali preferiti per oggetti che devono affrontare difficili condizioni climatiche: per esempio, tetti e rivestimenti in rame sono apprezzati per la loro durata lungo gli anni (addirittura secoli). Questo fa del rame la scelta migliore per gli accessori outdoor: i pluviali, le docce da giardino e i vasi con la loro patina verde protettiva superano le prove del tempo (e del maltempo). Col rame ci sono innumerevoli possibilità per fondere bellezza e robustezza.
In più, oggi in Europa il 40% del rame usato deriva dal riciclo: così il giardino ospita un materiale ecosostenibile e naturale.

sedia-sospesa-rameRame-piante-gioardinoElementi decorativi esterni, vasi, accessori da giardino, arredi: ci sono molte maniere di impiegare il rame all’esterno. Ti attira con il suo aspetto attraente e familiare; può essere modellato in ogni forma ed è disponibile secondo una ampia tavolozza di colori, grazie alla sua naturale ossidazione. Da rosso metallico, diventa marrone brunito per poi raggiungere la sua caratteristica tonalità verde. La patina rafforza la sua naturale resistenza alla corrosione. Un materiale che matura nel tempo, quindi in tono con la vita del giardino, dove alberi e piante cambiano aspetto nel corso delle stagione.
cascata a coppe-ramelampada ad olio-rame

Casa-per-uccelli-rameConosciuto dai giardinieri come soluzione contro i parassiti, il rame ha proprietà antibatteriche e antifungo che aiutano a proteggere la vegetazione in maniera eco-friendly. Questa originale proprietà ne fa uno dei materiali preferiti dai designer. Supporti in rame, tavole che evitano la crescita di muschi o muffe e parassiti: accessori semplici che facilitano notevolmente la cura del giardino.

tavole-piante-ramevasi-rame-fiori

Pin It on Pinterest